TuttiPrimi.it

L'amore per la pasta…E non solo!!

05 ottobre
1Comment

Pasta di Mare

Questa pagina è una delle prime pagine pubblicate sul vecchio Tuttiprimi.it.
La maggior parte di queste ricette sono copiate da un manoscritto “estorto” al cuoco di un noto ristorante romano…

Così come era ve la ripropongo…. Tutti primi di pesce…

  1. Bombolotti tonno e peperoni
  2. Cannolicchi ortomare
  3. Cannolicchi ai cannolicchi di mare
  4. Conchiglie tiepide al tonno
  5. Farfalle tonno e piselli
  6. Fusillli al sugo di moscardini
  7. Fusilli del mare e dell’orto
  8. Linguine al tonno
  9. Linguine al ragù di polpi
  10. Linguine al Salto
  11. Linguine alla gaeta
  12. Linguine ai filetti di dentice
  13. Linguine basilico e acciughe
  14. Linguine alla trasteverina
  15. Linguine alla tarantina
  16. Linguine alla diavola
  17. Linguine gamberi e rucola
  18. Linguine zucchine e vongole
  19. Maccheroni con le sarde
  20. Penne alla crema di granchio
  21. Penne calamarie carciofi
  22. Penne al salmone
  23. Penne alla corsara
  24. Penne scampi e moscardini
  25. Reginette con umido di pesce e pomodoro fresco
  26. Rigatoni cozze e cicoria
  27. Rigatoni alla polpa di granchio
  28. Spaghetti alle alici
  29. Spaghetti alla pescatora
  30. Spaghetti alle vongole veraci
  31. Spaghetti seppie e carciofi
  32. Spaghetti integrali tonno e verdure
  33. Spaghetti neri in crema discampi
  34. Spaghetti integrali alle cozze
  35. Spaghettini alle sogliole

BOMBOLOTTI TONNO E PEPERONI
Bombolotti500gr, aglio, olio, peperoncino, alici sotto sale, prezzemolo, tonno, peperoni, vino bianco, pomodoro fresco

Iniziare con un soffritto di olio, aglio, peperoncino ed un paio di alici diliscate e dissalate. Appena l’aglio inizierà ad imbiondire, aggiungere prezzemolo, tonno e peperone tagliuzzato a listarelle. Lasciar soffriggere ancora per due minuti, e sfumare quindi con vino bianco secco. Alla evaporazione completa del vino, aggiungere il pomodoro fresco sminuzzato al massimo. Lasciar cuocere per alcuni minuti assaggiare e poi salare(Salare dopo aver assaggiato data lapresenza delle alici). Far ben tirare il sugo.
Nel frattempo si avrà avuta cura di cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Appena pronta versarla nel sugo, saltare e mantecare.

CANNOLICCHI ORTOMARE
Cannolicchi450gr, zucchine, melanzane, aglio, olio, peperoncino, un’alice sottosale, cozze, vongole, vino bianco, pomodoro, farina, prezzemolo

Lavare accuratamente le zucchine, tagliare le due estremità e ridurle a tocchetti. Sbucciare le melanzane e ridurle a tocchetti dello stesso spessore delle zucchine, ponendole poi sottosale in uno scolapasta possibilmente con sopra un peso. Tenete le zucchine daparte.
Iniziare in padella un soffritto con aglio tritato minutissimamente, olio, peperoncino, una mezza alice diliscata e dissalata, cozze e vongole precedentemente pulite.(Ricordate di far spurgare le vongole in acqua fredda salata per un paio d’ore!!). Allorquando la soffrittura è ben avanzata e l’aglio ben dorato sfumare con vino bianco secco e, alla evaporazione di quest’ultimo, unire il passato di pomodoro. Dopo tre minuti assaggiare, salare e lasciar insaporire cuocendo a fuoco moderato. Infarinare le zucchine e le melanzane, friggendole quindi fino ad una buona indoratura e croccantezza. Lasciarle assorbire su carta.
Nel frattempo si avrà avuto cura di far cuocere la pasta in abbondante acqua salata e, appena avrà raggiunto il giusto punto di cottura “aldente”, di scolarla passandola nella padella della salsa. Unire contemporaneamente le zucchine. Saltare e mantecare. Impreziosire i piatti di portata con un spruzzata di prezzemolo.

CANNOLICCHI AI CANNOLICCHI DI MARE
Cannolicchi450gr, aglio, olio, peperoncino, un’alice sotto sale, cannolicchi di mare, vino bianco, pomodoro, prezzemolo

Iniziare in padella un soffritto in olio con aglio tritato minuziosamente, peperoncino, una alice diliscata e dissalata, prezzemolo e i cannolicchi privati del guscio e della sacchetta con lasabbia(gli occhi). Quando il soffritto sarà piuttosto avanzato e l’aglio ben dorato sfumare con vino bianco secco. Alla completa evaporazione del vino aggiungere il pomodoro passato. Dopo alcuni minuti assaggiare coreggendo di sale se occorre.
Nel frattempo si avrà avuto cura di cuocere la pasta in abbondante acqua salata e, quando avrà raggiunto il giusto punto di cottura “al dente”, di scolarla passandola nella padella con la salsa.
Saltare e mantecare. Spruzzare sui piatti di portata una generosa dose di prezzemolo tritato.

CONCHIGLIE TIEPIDE AL TONNO
Ingr4pax:350gr conchiglie, 150gr pomodorini, 100gr mozzarelline, 150gr tonnosott’olio sgocciolato, basilico, sale
Per la salsa rosa: Maionese, Ketchup

Lavate bene i pomodorini e il basilico. Sgocciolate le mozzarelline e il tonno. Mescolate 2 cucchiai di maionese ed uno di ketchup in una insalatiera. Tagliate le mozzarelline e i pomodori in 4 parti e metteteli nell’insalatiera insieme al tonno sbriciolato e al basilico tritato. Lessate la pasta e scolatela al dente. Mettetela ancora calda nell’insalatiera con la salsa; mescolate bene e se serve aggiungete un pizzico di sale.

FARFALLE TONNO E PISELLI
Ingr4pax: 380gr farfalle, 200gr tonno sott’olio, 100gr piselli surgelati, uno spicchio d’aglio, prezzemolo, olio e.v., vino bianco secco, sale, peperoncino

Tritate l’aglio e privatelo dell’eventuale anima centrale dura da digerire. Soffrigete in una padella il tonno sgocciolato con l’olio,l’aglio e il peperoncino; sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e, una volta ripreso il bollore, unite i piselli ancora congelati. Salate e lasciate cuocere il sugo mentre cuoce la pasta. Scolate la pasta e versatela nel sugo, spolverate con prezzemolo e servite immediatamente.

FUSILLI AL SUGO DI MOSCARDINI
Ingr4pax: 350gr fusilli, 500gr moscardini, 350gr cipolle bianche, 200gr passata di pomodoro, basilico, olio e.v., sale, pepe

Pulite i moscardini, privandoli del becco e degli occhi, lavateli e scolateli. Affettate le cipolle molto finemente, mettetele nella pentola a pressione e soffriggetele in un filo d’olio, quindi unite i moscardini tagliati a pezzi, lasciateli insaporire per 5 minuti, aggiungete il pomodoro, 200gr di acqua calda un po’ di sale e pepe; chiudete la pentola e, al fischio, fate cuocere per 30 minuti.
Poco prima di servire lessate i fusilli e scolateli molto al dente. Trasferite in una padella grande il sugo di moscardini, portatelo a bollore e buttateci la pasta per farla insaporire e per terminarne la cottura; aggiungete un trito di basilico, un’altra macinatina di pepe e portatela in tavola.

FUSILLI DEL MARE E DELL’ORTO
Ingr4pax: 400gr fusilli corti, 500gr vongole, 3 zucchine, 200g fiori di zucca, olio e.v., aglio, prezzemolo, sale.

Dopo averle fatte spurgare in acqua salata aprite le vongole ponendole sul fuoco con 2 o 3 spicchi d’aglio e l’olio per qualche minuto. Una volta aperti, togliete dalla fiamma e sgusciate i molluschi e filtrate bene il sugo. Lavate i fiori di zucca e tagliateli a striscioline. Pulite le zucchine e riducetele a fettine molto sottili o a julienne. Rimettete le vongole in padella insieme al loro sugo filtrato, ai fiori di zucca e alle zucchine lasciando cuocere per 5 minuti.
Lessate la pasta, scolatela al dente e versatela nella padella con le vongole. Saltate lapasta fino a che non assorbirà completamente il liquido dellevongole. Spolverate con prezzemolo tritato e servite subito.

LINGUINE AL TONNO
500gr linguine, aglio, olio, peperoncino, una alice dissalata, 2 scatole grandi tonno, pomodoro, vino bianco

Iniziare il soffritto con aglio, olio, peperoncino ed una piccola alice diliscata e dissalata. Appena la rosolatura sarà ben avviata ed imbiondita aggiungere il tonno a tocchi, mescolare e proseguire nella cottura per alcuni minuti. Irrorare con vino e, alla evaporazione di quest’ultimo, versare il pomodoro passato. Assaggiare e aggiustare di sale dopo aver consentito il giusto restringimento della salsa.
Nel frattempo si avrà avuto cura di cuocere la pasta in abbondante acqua salata ed appena avrà raggiunto il desiderato punto di cottura “al dente”, di versarla in padella per essere saltata e mantecata.

LINGUINE AL RAGU’ DI POLPI
500grlinguine, 1 polpo grande(meglio 3 piccoli!!), aglio, olio, peperoncino,1 alice sotto sale, pomodoro, aceto

Necessita innanzi tutto rendere tenere il più possibile le carnidel polpo. Avendo l’opportunità di pescarlo direttamente, batterlo fortemente appena preso al fine di sfibrarlo ed eliminarne ladurezza. Tuttavia si può procedere, dopo aver nettato beneil polpo eliminando anche le parti superflue e la pelle, alla bollitura lunga del medesimo in una capace pentola, unitamente a parecchi comuni tappi di sughero. Nonostante tali accortezze la carne può risultare ancora durissima, specie se il polpo è molto grande, pertanto ho provato, e con notevole succeso, la seguente ricetta.
A cottura avvenuta passare il polpo nel tritacarne; quindi procedere con un soffritto di aglio, olio, peperoncino ed una alice. A rosolatura ben avviata unire i polpi. Lasciar cuocere per sei, sette minuti. Sfumare con vino bianco e, alla evaporazione di quest’ultimo, unire i pomodoripassati. Prima di unire il pomodoro accertarsi che il soffrítto e la carne del polpo siano ben ristretti e cotti. Procedere nella cottura ed insaporimento aggiungendo una spruzzatina di aceto. Assaggiare ed aggiustare di sale. Quando la pasta, che si avrà avuto cura di cuocere in abbondante acqua salata, avrà raggiunto il giusto grado di cottura “al dente”, versarla insieme alla salsa, saltarla e mantecare.

LINGUINE AL SALTO
Ingr4pax: 350gr linguine, 250gr zucchine, 200gr gamberetti scusciati, 60gr cipolla, basilico, olio e.v., sale, pepe in grani

Fate bollire abbondante acqua salata e buttate la pasta. Nel frattempo affettate a velo la cipolla e fatela appassire in un filo d’olio quindi unite le zucchine tagliate a julienne. Fate insaporire a fuoco vivo per
un minuto e poi aggiungete i gamberetti. Dopo un paio di minuti aggiungete le linguine poco scolate e parecchio al dente. Terminate la cottura della pasta nel condimento aggiungendo, solo se serve, un po’ di acqua bollente e aromatizzandola con una generosa spolverata di basilico tritato e una altrettanto generosa macinata di pepe. A cottura ultimata versate un po’ di olio a crudo e servite subito.

LINGUINE ALLA GAETA
500gr linguine, aglio,olio, burro, pepe, peperoncino, timo, maggiorana, mezzo Kg scampetti,un Kg vongole veraci, una manciata generosa di olive verdi, pomodoro
Iniziare un soffritto con olio, burro, l’aglio, il peperoncino, il timo e la maggiorana. A rosolatura ben avviata ed imbiondita, aggiungere gli scampi e le vongole sgusciate. Lasciar cuocere ancora per alcuni minuti, sfumare con vino e, alla evaporazione di quest’ultimo, unire ilpomodoro passato. Assaggiare, aggiustare di sale e lasciare insaporire.
Nel frattempo si avrà avuto cura di cuocere la pasta in abbondante acqua salata e, appena avrà raggiunto il desiderato punto di cottura “al dente”, di versarla in padella per essere saltata e mantecata.

LINGUINE AI FILETTI DI DENTICE
500gr linguine, 2 spicchi aglio, burro, un filetto di dentice per persona, un bicchierino brandy, pomodoro, prezzemolo

Soffriggere in padella burro ed aglio finemente tritato evitando una eccessiva colorazione e di far bollire il burro. Adagiare i filetti di dentice girandoli dopo alcuni minuti. Irrorare con brandy e fiammeggiare. Versare a questo punto la salsa di pomodoro passata che soffocherà la fiamma. Lasciar cuocere, salare e, dopo alcuni minuti, assaggiare aggiustando, se occorre, di sale. A cottura avvenuta togliere i filetti dalla padella tenendoli da parte. Nel frattempo siavrà avuto cura di cuocere la pasta in abbondante acquasalata. Raggiunta la giusta cottura, versarla nella pentola e girarla mantecandola. Quando saranno serviti i piatti, porre sopra la pasta unfiletto per ciascun piatto. Spruzzare con prezzemolo.

LINGUINE BASILICO ED ACCIUGHE
500grLinguine, Olio, Basilico, Acciughe, Capperi, Peperoncino.

Diliscare, lavare le acciughe, tagliare a pezzettini, soffriggerle con olio, aglio, peperoncino e basilico. A rosolatura ed imbiondimento avvenuti sfumare con vino bianco secco. Aggiungere il pomodoro passato e lasciar proseguire la cottura. Salare. Dopo alcuni minuti assaggiare ed aggiustare di sale se occorre. Nel frattempo si avrà avutocura di cuocere la pasta in abbondante acqua salata e, appena avrà raggiunto il giusto to punto di cottura, di unirla al composto di cui sopra. Saltare e mantecare con poco parmigiano.

LINGUINE ALLA TRASTEVERINA
INGREDIENTI(6Pax):Linguine Kg. O,700, acciughe n° 7, tonno sott’olio gr.150, Funghi porcini Kg. 1,500, olio n° 1 bicchiere, aglio n°3spicchi, pomodori kg. 1, Burro gr. 30, sale, pepe, peperoncino

Versare in padella la metà dell’olio previsto con uno spicchio di aglio, tre acciughe a pezzettini e sfumate con vino. A rosolatura avanzata unire il pomodoro e lasciar cuocere. Due minuti dopo salare ed aggiungere il tonno ed il pepe. Mentre prosegue la cottura a fuoco moderato predisporre in un’altra padella i funghi ben nettati, lavati e tagliati a fettine. Far soffriggere due spicchi di aglio appena imbionditi, aggiungere i funghi per un’ottima trifolazione. Salare. Appena scomparsa ogni traccia di umidità, unire le altre acciughe ed il burro e, appena questi sarà ben fuso, togliere dal fuoco tenendo in caldo. Quando la pasta, che si
avrà avutocura di cuocere in abbondante acqua salata, avrà raggiunto ilgiusto punto di cottura ” al dente”, versarla nella prima padella. Saltare e mantecare. Appena la pasta sarà distribuita suipiattida portata, occorrerà prelevare dalla seconda padella il contenuto insieme ai funghi ponendolo sui vari piatti. Spruzzare prezzemolo.

LINGUINE ALLA TARANTINA

INGREDIENTI(6 PAX) Linguine kg. 0,600, Aglio 2 spicchi, peperoncini n° 3,
olioextravergine d’oliva 1 bicchiere, cozze, vongole veraci, datteri di mare,crema di latte, prezzemolo, un’ alice.

Soffriggere in padella l’aglio finemente tritato, il peperoncino e l’alice. Appena la rosolatura sarà ben avviata e l’aglioimbiondito, spruzzare con prezzemolo ed unire i frutti di mare. Procedere con la rosolatura per alcuni minuti a fuoco vivo, dopodiche sfumare con brandy e proseguire nella rosolatura. Svanita ogni traccia di liquido, unire la crema di latte per una lunga ed intensa cremolazione. Raggiunta la giusta densità della crema toglieredal fuoco in attesa che la pasta, cotta nello stesso tempo in abbondante acqua salata, sia pronta. Unire quindi quest’ultima e saltare mantecando.
ALTERNATIVA: eliminare la crema di latte versando al suo posto del pomodoro passato.

LINGUINE ALLA DIAVOLA
INGR(6PAX)Linguine Kg.0,600, Aglio 2 spicchi, peperoncino forte, olio d’oliva 1 bicchiere, un’Alice diliscata, un peperone, polpa di granchio,prezzemolo.

Iniziare il soffritto con l’aglio, l’olio, il peperoncino e l’alice. A soffrittura ben avanzata unire il peperone tagliuzzato a cubetti e la polpa di granchio. Dopo quattro minuti saltare, girare in padella e sfumare con brandy, spruzzando anche il prezzemolo. Lasciar cuocere, assaggiare e salare. Nel frattempo si avrà avuto cura di cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Scolata la pasta al denteappena si unirà alla salsa in padella per essere saltata e mantecata.
ALTERNATIVA: Ultimata la rosolatura (anzi la completa cottura) del peperone e della polpa di granchio, unire il pomodoro passato, lasciar ben insaporire e consentire il restringimento necessario del sugo.

LINGUINE GAMBERI E RUGHETTA
INGR(6PAX): Linguine Kg.0,600, pomodori freschi pelati Kg. 1, aglio, peperoncino, rughetta, un’alice diliscata e dissalata, gamberi sgusciati kg. 0,800

Far rosolare in padella aglio, olio di oliva, e l’alice. A rosolatura avviata ed imbionditura dell’aglio, sfumare con brandy. A completa evaporazione aggiungere i gamberetti, la rughetta ed il pomodoro fresco. (Il pomodoro prima di essere usato si deve far bollire e spellare.)
Lasciar cuocere per alcuni minuti quindi salare, assaggiare ed aggiustare di sale. Proseguire fino al restringimento desiderato della salsa. Nel frattempo si avrà avuta cura di cuocere lapasta in abbondante acqua salata ed appena pronta si unirà alla salsa per essere saltata e mantecata.

LINGUINE ZUCCHINE E VONGOLE
Ingr4pax:400gr linguine, 250gr zucchine(quelle piccole con il fiore sono le migliori!), 800gr vongole, aglio, prezzemolo, olio e.v., sale, peperoncino(o pepe).

Fate spurgare le vongole per almeno un paio d’ore in acqua salata che provvederete a rinnovare ogni 45 minuti circa, quindi fatele aprire in padella con aglio, olio e peperoncino. Sgusciate la maggior parte di esse e filtrate il loro liquido di cottura. Riducete le zucchine a rondelle e trifolatele, in una capace padella, con olio caldo, aglio, sale e peperoncino. Lessate al dente le linguine, quindi trasferitele nella padella delle zucchine e bagnatele con il sughetto delle vongole(BEN FILTRATO). Saltate velocemente la pasta per farla insaporire, unite le vongole sgusciate, quelle nel guscio, abbondanteprezzemolo tritato,mescolate e servite.

MACCHERONI CON LE SARDE
INGR(4Pax):tre etti dimaccheroni lunghi (in alcune cucine regionali si chiama maccherone questo tipo di pasta a forma di spaghettone gigante), sei etti di sardefresche, trenta grammi di mandorle, quattro filetti di acciughe, un pizzico di semi di finocchio, un pizzico di zafferano, una cipolla, unanoce di burro, tre cucchiaiate di olio extravergine d’oliva, sale

Lavate bene le sarde, apritele, svuotatele delle interiora e diliscatele. Tritate la cipolla, mettetela in un tegame con l’olio e fatela appassire a fuoco basso; aggiungete al soffritto metà delle sarde e i filetti di acciughe schiacciati e ridotti in poltiglia. Unite lo zafferano sciolto in poca acqua tiepida, le mandorle sbucciate e tagliate a filetti, i semi di finocchio e l’acqua calda sufficiente per formare una salsetta non troppo densa. Friggete a parte le rimanenti sarde in poco olio.
Cuocete i maccheroni spezzettati in acquasalata, scolateli molto al dente e conditeli con metà della salsa di pesce; versateli in una pirofila imburrata, ricopriteli con la rimanente salsa, distribuitevi sopra le sarde e passate in fornocaldo(180°) per pochi minuti.

PENNE ALLA CREMA DI GRANCHIO
Penne 500gr, aglio, olio, polpa di granchio, crema di latte, pomodoro passato, brandy, parmigiano

Procedere alla soffrittura in pochissimo olio di aglio e polpa di granchi sminuzzata. Nel contempo far cuocere le penne in abbondante acqua salata. Appena il soffritto sarà pronto aggiungere la crema di latte e poco pomodoro passato. La cremolazione deve essere effettuata a fuoco moderato ed a lungo. Durante la medesima irrorare con un bicchierino di brandy. Non appena la salsa avrà raggiunto il restringimento voluto e la giusta densità versarci la pasta che nel frattempo avrà raggiunto il giusto punto di cottura “al dente” .Saltare emantecare con pochissimo parmigiano reggiano.

PENNE CON CIUFFI DI CALAMARI ECARCIOFI
500 grpenne, carciofi, limone, aglio, olio, calamari, crema di latte, brandy

Mondare e lavare accuratamente i carciofi, limonarli tagliandoli poi a piccoli spicchi. Procedere alla trifolazione in padella con aglio ed olio. Appena cotti, tenerli da parte. Soffriggere in un’altra padella i ciuffi di calamari con aglio ed olio. Lasciar cuocere fino a cottura completa; unire quindi in un unico recipiente i carciofi ed i ciuffi, unire la crema di latte, mezzo bicchierino di brandy e consentire una lunga cremolazione fino al restringimento della salsa con perfetta densità.
Nel frattempo si avrà avuto cura di cuocere la pasta inabbondante acqua salata e, appena essa avrà raggiunto ilgiustopunto di cottura “al dente”, di scolarla e versarla in padella. Saltare e mantecare.

PENNE AL SALMONE
Penne 500gr, salmone affumicato, crema di latte, pomodoro, sale, parmigiano

Collocare in padella il salmone sminuzzato grossolanamente; unire la crema di latte ed un cucchiaio di pomodoro tanto da rendere la salsa rosèè. Fare effettuare una lunga cremolazione della salsa fino ad ottenere il restringimento e la densità desiderati. Nel frattempo si avrà avuto cura di cuocere la pasta in abbondante acqua salata e, appena essa avrà raggiunto il giusto punto di cottura “al dente”, di scolarla e versarla in padella. Saltare e mantecare con un leggero tocco di parmigiano.

PENNE ALLA CORSARA
Penne 500gr, aglio, olio, peperoncino, un’alice sottosale, cozze, vongole, gamberi, mazzancolle, brandy, pomodoro, crema di latte

Predisporre un soffritto di aglio, olio, peperoncino ed un’alice diliscata. Appena l’aglio presenterà l’attesa imbionditura unire(per ogni commensale previsto) tre cozze, tre vongole veraci, tre gamberi sgusciati ed una mazzancolla. Lasciar ben rosolare e sfumare con brandy. Unire un cucchiaio di pomodoro. Aggiungere la crema di latte, e consentire una lunga cremolazione fino al raggiungimento della voluta densità. Nel frattempo si avrà avuto cura di cuocere la pasta in abbondante acqua salata e, appena essa avrà raggiunto il giusto punto di cottura “al dente”, di scolarla e versarla in padella. Saltare e mantecare.
ALTERNATIVA: si può ottenere omettendo completamente l’uso della crema di latte, aumentando invece il pomodoro.

PENNETTE SCAMPI E MOSCARDINI
Ingr6pax: 420gr pennette, 12 scampi sgusciati, 6 moscardini, aglio, prezzemolo, oliod’oliva, vino bianco secco, sale, peperoncino
Pulite e tagliate a pezzetti i moscardini. Sbucciate 3 spicchi d’aglio, privateli dell’anima centrale e metteteli in una padella con tre cucchiaiate d’olio e il peperoncino. Mettete sul fuoco e non appena il grasso comincia a fremere, unite i moscardini. Cuoceteli per 2 minuti,quindi unite gli scampi sgusciati. Irrorate con mezzo bicchiere divino, salate e cuocete per altri 2 o 3 minuti. Cuocete intanto le pennette in abbondante acqua bollente salata. Scolatele e fatele saltare direttamente nella padella con i moscardini e gli scampi. Servite, dopo aver eliminato gli spicchi d’aglio, cospargendo il tutto con un trito di prezzemolo.

REGINETTE CON UMIDO DI PESCE E POMODORO FRESCO

Ingr4pax:350gr reginette(è una pasta lunga con i bordi arricciati), 350grpomodori maturi, 250gr seppie, 250gr pesce da zuppa(se possibilesfilettato), aglio, prezzemolo, timo, capperi, olive nere, olio e.v., sale, pepe.

Pulite le seppie e tagliatele a quadratini. Togliete la pelle ai filetti di pesce. Pelate i pomodori, svuotateli dei semi e tagliateli a spicchi. Portate a bollore abbondante acqua salata che vi servirà per cuocere la pasta. Intanto soffriggete in un filo d’olio uno spicchio d’aglio tritato, un gambo di prezzemolo, un rametto di timo e saltatevi le seppie e i filetti di pesce. Aggiungete mezzo cucchiaio di capperi, 8 olive, gli spicchi di pomodoro, sale e pepe; incoperchiate e lasciate stufare a fuoco lento per 10 minuti, infine trasferite nel sugo la pasta cotta al dente e fatela insaporire bene

RIGATONICON COZZE E CICORIA
Rigatoni 500gr, cicoria, cozze, aglio, olio, peperoncino, un’alicesotto sale, vino bianco

Procedere ad una selezione, pulizia e lavaggio della cicoria, quindi lessarla in abbondante acqua salata. Iniziare in una padella capace di contenere in seguito anche la pasta, una soffrittura con aglio, olio, peperoncino ed una alice diliscata e dissalata. Dopo tre minuti aggiungere le cozze precedentemente pulite accuratamente. A soffrittura ben avanzata e imbionditura dell’aglio, sfumare con vino bianco secco. Dopo la evaporazione del vino aggiungere la cicoria.
Girare, mescolare e lasciar insaporire a fuoco moderato. Nel frattempo si avrà avuto cura di cuocere la pasta in abbondante acqua salata e, appena essa avrà raggiunto il giusto punto di cottura “al dente”, di scolarla e versarla leggermente colante nella padella della salsa. Girare e saltare.

RIGATONI ALLA POLPA DI GRANCHIO(surimi)
Rigatoni500gr, surimi, aglio, olio, brandy, pomodoro, crema di latte

Iniziare con un soffritto di un cannello (per ogni porzione di pasta richiesta) di polpa di granchio, olio e aglio. Appena raggiunta un’ottima rosolatura sfumare con brandy ed alla evaporazione di quest’ultimo, aggiungere il pomodoro passato e salsato. Unire la crema di latte e proseguire con la cremolazione che deve essere
effettuata a fuoco medio e lunga. Nel frattempo si avrà avuto cura di cuocere la pasta in abbondante acqua salata e, appena essa avrà raggiunto il giusto punto di cottura “al dente”, di scolarla e versarla nella padella della salsa per essere saltata e mantecata.

SPAGHETTI ALLE ALICI
500gr spaghetti, alici, aglio, olio, peperoncino, vino bianco secco,prezzemolo

Far cuocere in abbondante acqua salata la pasta e nel frattempo soffriggere in padella le alici con olio, aglio e peroncino.
A rosolatura ottenuta sfumare con vino e spruzzare un po’ di prezzemolo. Quando la pasta avrà raggiunto il giusto punto di cottura scolarla e, leggermente colante, versarla in padella con le alici. Saltare e mantecare.

SPAGHETTI ALLA PESCATORA
500grspaghetti, due alici diliscate e dissalate, peperoncino, aglio, frutti di mare in quantità, prezzemolo, vino bianco secco, origano, pomodoro

Soffriggere unitamente a due alici, poco peperoncino e aglio tritato in minuziosi pezzettini, tutti i frutti di mare disponibili: cozze, vongole, polpi, calamari, gamberi, mazzancolle, polpa di granchio, etc.etc. Dopo una lunga soffrittura spruzzare con prezzemoloe sfumare con vino, quindi unire un pizzico di origano. Ad evaporazione del vino unire il pomodoro passato, assaggiare e proseguire nella cottura ed insaporimento. Far cuocere la pasta in abbondante acqua salata e, appena raggiunto il giusto punto di cottura “al dente” scolarla e versarla nella salsa preparata. Saltare e mantecare.

N.B. Ottima alternativa si può ottenere eliminando completamente il pomodoro.

SPAGHETTI ALLE VONGOLE VERACI

500grspaghetti, aglio, olio, peperoncino, prezzemolo, un’alice diliscata e dissalata, vongole veraci

Far rosolare in padella aglio, olio, peperoncino ed una alice. A rosolatura avvenuta spruzzare prezzemolo ed unire le vongole precedentemente spurgate, fatte aprire e private della sabbia. Irrorare con vino, alzare la fiamma e coprire con un coperchio la padella. Allorquando la pasta avrà raggiunto metà cottura, scolarla molto colante ed unirla in padella alle vongole ed ultimare lacottura stessa al punto voluto. Se necessita allungare l’acqua, usare prima il liquido filtrato delle vongole e poi l’acqua della pasta mantenuta calda.
N.B.Le vongole vanno aperte in aglio, olio epeperoncino. Vanno sgusciate quasi tutte, tranne quelle da usare perguarnizione. Il sughetto rilasciato dalle vongole deve essere filtrato.

SPAGHETTI CON SEPPIE E CARCIOFI
Ingr4pax:400gr spaghetti, 300gr seppie pulite, cipolla, 3 carciofi, brodo, vinobianco secco, olio e.v., sale, pepe in grani

Tagliatete le seppie a listarelle sottili e stufatele, coperte, con lacipolla, 3 cucchiai d’olio e un dito di vino. Pulite i carciofi,eliminando anche i gambi. Tagliateli poi a fettine sottili e fatelicuocere, a fuoco lento, con mezzo bicchiere di vino, un mestolino di brodo, sale e pepe macinato. A cottura completata, tenete da parte un terzo dei carciofi e frullate il resto, ottenendo una salsina semidensa. Lessate gli spaghetti al dente; conditeli con i carciofi stufati, la salsina, le seppie, sale, pepe macinato all’istante e serviteli subito.

SPAGHETTI INTEGRALI TONNO EVERDURE
Ingr4pax: 400gr spaghetti integrali, 200gr melanzane, 150gr tonno sott’olio sgocciolato, 100gr di peperone verde, 70gr cipolla, prezzemolo, vino bianco secco, olio e.v.,sale, pepe in grani

Fate bollire abbondante acqua salata. Intanto affettate finemente la cipolla e tagliate a dadini la melanzana e il peperone. In una padella saltate la cipolla, la melanzana e il peperone a fuoco vivace in un filo d’olio, quindi unite il tonno sbriciolato e sfumate con il vino. Trasferite nella padella con il tonno gli spaghetti lessati al dente, leggermente colanti e girateli velocemente a fuoco vivo. Spegnete il fuoco, completate con una bella macinata di pepe, olio a crudo. Un trito di prezzemolo e servite.

SPAGHETTI NERI IN CREMA DI SCAMPI
Ingr4pax: 400gr spaghettineri, 250gr code di scampi sgusciate, 200gr crema di latte, 150gr porro mondato, timo, olio e.v., sale, pepe in grani.

Soffriggete in un filo d’olio il porro con un rametto di timo; bagnate il soffritto con la crema di latte, salate, pepate e fate bollire per un minuto dopodiché frullatelo(nel senso di metterlo nel frullatore!!!). Sminuzzate le code di scampi, rosolatele in poco olio, unite il frullato di porro e aggiustate di sale e pepe. Lessate aldente gli spaghetti in abbondante acqua salata, quindi versateli nellasalsa preparata, fateli insaporire qualche minuto sul fuoco e serviteli.

SPAGHETTI INTEGRALI ALLE COZZE
Ingr4pax: 400gr spaghetti integrali, 500gr cozze, 100gr polpa di pomodoro, 50gr rucola, basilico, aglio, origano in polvere, olio e.v., sale, peperoncino.

Fate aprire le cozze in aglio, olio e peperoncino; sgusciatele e filtrate il liquido di cottura. Soffriggete mezzo spicchio d’aglio in un filo d’olio, unite un pizzico d’origano, la polpa di pomodoro e la rucola tagliuzzata. Aggiustate di sale. Stufate il tutto a fuoco basso per un paio di minuti, quindi unite il liquido di cottura delle cozze. Frullate il tutto e condite con la salsa gli spaghetti appena scolati, uniteli alle cozze e serviteli completando con basilico tritato.

SPAGHETTINI ALLE SOGLIOLE
Ingr4pax: 300gr spaghettini, 6 filetti sogliola, un cucchiaio di farina, un cucchiaio rosmarino tritato, aglio, vino bianco, olio e.v., peperoncino, sale.

Portate a ebollizione mezzo bicchiere di vino con un cucchiaio d’acqua, un po’ di sale, uno spicchio d’aglio e un peperoncino. Fate sobbollire a
fiamma bassa fino a quando il liquido si sarà ridotto alla metà(circa 5 minuti). Tagliate i filetti di sogliola a pezzetti, spolverateli con la farina e friggeteli in padella con un po’ d’olio. Salateli e teneteli da parte. Pulite la padella con uno scottex e rimetteteci i filetti di sogliola; aggiungete il vino aromatizzato, caldo e filtrato. Lasciate cuocere per circa un minuto, aggiustate disale, un po’ d’olio e un pizzico di rosmarino tritato.
Lessate glispaghettini, scolateli al dente e conditeli con il sugo di sogliola. A piacere peperoncino tritato.

Share Button
 

One Response to “Pasta di Mare”

Place your comment

Please fill your data and comment below.
Name
Email
Website
Your comment